pubblicità

pubblicità

Pharmercure logo
Donna medico e paziente

Salute

La salute è quanto di più prezioso possiedi. In questa sezione vogliamo offrirti informazioni di natura medico/farmaceutica, con la massima cura delle fonti e un linguaggio semplice.

Sintomi della menopausa: quali farmaci e integratori naturali usare

shutterstock_1536338270

pubblicità

Esplora i sintomi della menopausa, i trattamenti farmacologici e naturali per gestirli e segui i consigli per migliorare il benessere generale durante questa fase.

La menopausa è un periodo spesso vissuto come una problematica o addirittura una malattia, ma in realtà è un momento fisiologico nella vita di una donna. Le variazioni dei livelli ormonali, alla base di questo processo, si accompagnano spesso a una serie di sintomi fisici e psicologici che possono alterare la qualità di vita. Per questo, esistono diversi trattamenti capaci di ridurre i sintomi della menopausa e i suoi effetti a lungo termine. Scopriamo insieme quali sono i farmaci e gli integratori naturali da usare in menopausa.

Che cos'è la menopausa?

La menopausa è un processo fisiologico nella vita della donna, caratterizzato dalla riduzione fino al completo arresto dell'attività ovarica e del ciclo mestruale. Questo avviene a causa della diminuzione dei livelli degli ormoni sessuali femminili, come l’estradiolo e il progesterone. L’età media di insorgenza della menopausa fisiologica è tra i 45 e i 55 anni, ma può manifestarsi anche prima (menopausa precoce) o dopo (menopausa tardiva). La menopausa precoce può anche essere conseguenza di un’isterectomia, un intervento chirurgico di rimozione dell'utero.

Il periodo di transizione in cui si passa da una normale capacità riproduttiva alla senescenza viene definito climaterio. Durante la prima fase di questo periodo, la premenopausa, che in genere dura circa 2-5 anni, l’attività delle ovaie comincia a esaurirsi: sempre più frequentemente i cicli mestruali saranno anovulatori e sia la durata che l’entità del flusso saranno modificate. I cicli diventano sempre meno frequenti fino a mancare completamente. Il periodo che va dall’ultimo flusso a quello in cui le ovaie interrompono completamente la loro attività si chiama post-menopausa, e in questa fase tutti gli ormoni, compresi gli androgeni, saranno a livelli molto ridotti.

Sintomi della menopausa

Il calo degli estrogeni è il principale responsabile dei sintomi della menopausa. Gli estrogeni sono ormoni sessuali femminili che regolano molte funzioni corporee, inclusi i sistemi termoregolatore e vascolare, spiegando così le vampate di calore e le sudorazioni notturne. Questi ormoni influenzano anche l'umore e il benessere cognitivo, portando a irritabilità, ansia e problemi di memoria quando i loro livelli diminuiscono.

I sintomi della menopausa variano da donna a donna e possono includere:

  • Vampate di calore e sudorazioni notturne: Sensazioni improvvise di calore, spesso accompagnate da sudorazione e talvolta seguite da brividi.
  • Irregolarità mestruali: Cambiamenti nella frequenza e nella quantità del flusso mestruale.
  • Disturbi del sonno: Difficoltà ad addormentarsi o a mantenere il sonno.
  • Cambiamenti dell'umore: Irritabilità, ansia, depressione e sbalzi d'umore.
  • Secchezza vaginale: Riduzione della lubrificazione vaginale, causando disagio durante i rapporti sessuali.
  • Affaticamento: Senso di stanchezza persistente.
  • Palpitazioni e tachicardia: Battito cardiaco accelerato o irregolare.

Effetti della menopausa

La menopausa può avere effetti a lungo termine significativi, che possono richiedere anche trattamento farmacologico:

  • Sovrappeso e metabolismo rallentato: Aumento di peso dovuto al rallentamento del metabolismo.
  • Depressione: Dovuta a cambiamenti ormonali e alla transizione fisica e psicologica.
  • Incontinenza urinaria: Riduzione dell'elasticità dei tessuti vaginali e uretrali.
  • Malattie cardiovascolari: Aumento del rischio di malattie cardiovascolari con il calo degli estrogeni.
  • Osteoporosi: Perdita di densità ossea, aumentando il rischio di fratture.

Trattamenti farmacologici

Esistono diversi approcci farmacologici per trattare i sintomi della menopausa, a base sia di farmaci ormonali che non ormonali, ciascuno con i propri benefici e rischi.

Terapia ormonale sostitutiva (TOS)

La TOS è il trattamento principale per i sintomi legati alla carenza di estrogeni e prevede:

  • Estrogeni: somministrati tramite pillole, cerotti, gel o creme vaginali per compensare la carenza ormonale. Gli estrogeni sono ormoni che, tra le altre funzioni, regolano la crescita dei tessuti riproduttivi femminili e aiutano a mantenere la densità ossea.
  • Progestinici: associati agli estrogeni per prevenire l'iperplasia endometriale. La somministrazione del solo estrogeno può stimolare eccessivamente la crescita delle cellule della mucosa uterina, aumentando il rischio di tumori. Il progesterone contrasta questa attività, riducendo tali rischi.

La TOS può ridurre significativamente i sintomi vasomotori e prevenire l'osteoporosi, ma deve essere personalizzata in base alle esigenze individuali e ai potenziali rischi.

Modulatori selettivi dei recettori estrogenici (SERMs)

I SERMs, come il raloxifene, sono utilizzati per la prevenzione e il trattamento dell'osteoporosi nelle donne in post-menopausa. Questi farmaci agiscono selettivamente sui recettori degli estrogeni per mantenere la densità ossea senza stimolare i recettori estrogenici nei tessuti mammari.

Trattamenti non ormonali

Alcune donne non possono o scelgono di non usare la TOS a causa dei potenziali rischi, come quelli cardiovascolari o oncologici. Per queste pazienti, esistono alternative non ormonali che possono aiutare a gestire i sintomi della menopausa.

  • Anti-ipertensivi: la clonidina, un alfa2-stimolante centrale, è l'antipertensivo più studiato per il trattamento dei disturbi della menopausa. Riduce in modo significativo la gravità e il numero degli episodi vasomotori, sebbene con effetti collaterali come xerostomia (secchezza delle fauci), sedazione, depressione e vertigini.
  • Veralipride: questo farmaco agisce come antagonista dei recettori D2 per la dopamina, riducendo la severità e il numero degli episodi vasomotori, con benefici sul riposo notturno.
  • Antidepressivi SSRI e SNRI: il blocco della ricaptazione della serotonina a livello ipotalamico può avere effetti favorevoli nel controllo dei disturbi vasomotori. Gli SSRI (inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina) come fluoxetina, paroxetina, sertralina e citalopram hanno mostrato una tendenza alla riduzione degli episodi vasomotori negli studi a breve termine.
  • Gabapentina: utilizzata originariamente per trattare l'epilessia, si è dimostrata efficace nel ridurre le vampate di calore, sebbene a dosi elevate possa causare sonnolenza e difficoltà di concentrazione.

Integratori naturali per la menopausa

Spesso le donne preferiscono utilizzare integratori naturali per gestire i sintomi della menopausa. Questi integratori possono aiutare a compensare le carenze nutrizionali e supportare il benessere generale.

  • Integratori ormonali o fitormonali: questi integratori contengono fitoestrogeni, sostanze vegetali che imitano l'azione degli estrogeni nel corpo. Esempi comuni includono isoflavoni di soia e trifoglio rosso. Sono utilizzati per alleviare i sintomi come vampate di calore e secchezza vaginale.
  • Integratori per le ossa: con la diminuzione degli estrogeni durante la menopausa, aumenta il rischio di osteoporosi. Gli integratori contenenti calcio e vitamina D sono spesso raccomandati per sostenere la salute delle ossa.
  • Integratori vitaminici: le vitamine B, in particolare B6 e B12, così come la vitamina E, sono note per la loro capacità di supportare il metabolismo energetico. Possono anche aiutare nella gestione dei cambiamenti d'umore e nel miglioramento del sonno.
  • Integratori per il cuore: con l'avanzare della menopausa, il rischio di problemi cardiovascolari può aumentare. Integratori contenenti omega-3, magnesio e coenzima Q10 sono spesso suggeriti per sostenere la salute del cuore.

Donna di mezza età che assume integratori per la menopausa.
Donna di mezza età che assume integratori per la menopausa.

Consigli pratici per gestire i sintomi della menopausa

La menopausa ha effetti a lungo termine che possono influenzare significativamente la qualità della vita. Adottare uno stile di vita sano è fondamentale per il benessere generale.

  • Attività fisica: esercizi regolari aiutano a mantenere il peso corporeo, migliorano l'umore e rafforzano le ossa.

  • Dieta bilanciata: una dieta ricca di calcio, vitamina D, frutta e verdura aiuta a mantenere la salute generale.

  • Riduzione dello stress: tecniche come lo yoga, la meditazione e il rilassamento possono alleviare i sintomi psicologici.

  • Evitare fumo e alcol: ridurre o eliminare il consumo di fumo e alcol può migliorare i sintomi e ridurre il rischio di complicazioni a lungo termine.

Gestire la menopausa richiede un approccio integrato che consideri sia trattamenti farmacologici sia modifiche dello stile di vita. È importante parlare con il proprio medico per valutare le opzioni migliori e affrontare questa nuova fase della vita nel miglior modo possibile.

Fonti

pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

pubblicità

Articoli in primo piano

L’importanza dell’uso consapevole di antibiotici

In occasione della Settimana Mondiale sull’uso consapevole degli antibiotici abbiamo intervistato la professoressa Evelina Tacconelli, coordinatrice del  gruppo di lavoro CTS AIFA-OPERA per l’ottimizzazione della prescrizione antibiotica. Fondamentale promuovere una corretta assunzione e prescrizione di questi farmaci, per contrastare lo sviluppo di ceppi resistenti.

shutterstock_1439151143
Farmaci introvabili: perché mancano alcuni prodotti?

Molteplici fattori possono influenzare la disponibilità dei farmaci a livello nazionale. Per questo l’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) pubblica periodicamente un elenco aggiornato dei farmaci mancanti. Fondamentale il ruolo di medici e farmacisti per informare e orientare i pazienti verso possibili soluzioni alternative.

Corriere Pharmercure pronto per la consegna
Pharmercure e la salute a domicilio: l'approccio vincente oltre la pandemia

Una startup, Pharmercure, e il suo servizio, la consegna di farmaci a domicilio: un binomio che ha saputo sfidare Covid-19, e vincere

logo Pharmercure
Fattorino che consegna

Con Pharmercure puoi ricevere tutti i prodotti della tua farmacia, dove e quando vuoi. Clicca qui sotto e scopri di più.